sabato 6 febbraio 2010

La Carezza del Papa - II

Secondo una leggenda, nell'attimo stesso in cui San Girolamo morì, Agostino vide la sua anima salire al cielo:



Quest'opera, dipinta da Vittore Carpaccio all'inizio del cinquecento, ritrae Agostino proprio nell'attimo in cui osserva l'apoteosi di Girolamo.
A sinistra del dipinto, in una significativa solitudine, un cagnolino guarda verso l'alto.



Ma verso cosa? Da cosa è catturato il suo sguardo? Può darsi che faccia come quelli che, quando indichi la luna, guardano il dito. Lo sguardo del cagnolino punterebbe allora verso la penna che Agostino ha lasciato sospesa a mezz'aria in quell'attimo di stupore.
Oppure potrebbe, lui stesso, guardar fuori di finestra, verso ciò cui il dipinto allude senza poter mostrare. Ovvero, l'anima di Girolamo, invisibile a noi ma non ad Agostino e, pare suggerire Carpaccio, nemmeno al suo cane.
Devo questa suggestiva ipotesi interpretativa all'ascolto di una conferenza di Elio Franzini, cui ho assistito a Castiglioncello, qualche settimana fa.

Ma cosa c'entri tutto questo con la musica e, nella fattispecie, con La Carezza del Papa, spero diventerà più chiaro nei prossimi post.

(simone)

5 commenti:

  1. beh una cosa di sicuro c'entra: CANI.
    ;-)

    RispondiElimina
  2. eheheheh... ricordo questo :)
    http://www.virginianamiller.it/cani.php

    RispondiElimina
  3. mi piacete sempre più, oh gruppo che ha preso il treno ma è diretto altrove, verso UN grande pubblico che non è il grande pubblico (con la p minuscola)

    Gio

    RispondiElimina
  4. Daniele Geller1 aprile 2010 08:07

    "il difficile mestiere del padre,che al di la di tante parole (tutte queste parole),si può esprimere con una piccola ma importante carezza. A volte il ruolo fa diventare peggiori gli uomini,a volte li eleva….
    Forse il salire alla soglia di Pietro (ciò che fa S. Girolamo) li rende ancora migliori, in una sorta di sublimazione spirituale e morale (quella a cui assiste Agostino)."
    Questo concetto sembra preesistere al discorso della luna e si trova scritto sotto forma di musica. In quelle note che si inseguono sul pentagramma nel libro sopra la pedana (visibile nel dipinto).
    E di tutto questo oggi l'Eccellente Simone ci propone la sua versione moderna, non su tela ma su CD.

    RispondiElimina